{Download Reading} Debito (La cultura Vol. 770) Author David Graeber – Intimatenights.co.uk


                
                    
                    
                        Debito (La cultura Vol. 770)
                    
                
            L autore offre, con ottime argomentazioni, il logico capovolgimento di prospettiva sulla natura del debito, di cui assolutamente necessario prendere coscienza, anche attraverso l ampia analisi storica.Le valutazioni di ordine giuridico e quelle etiche sono ispirate al rigore e ad una visione antropocentrica che non ha bisogno di ideologismi e nemmeno del facile buonismo verso gli indebitati, cio praticamente tutti i popoli, da qualche millennio.Il prossimo riscatto collettivo da questa condizione di schiavit , che pi ipocrita non si potrebbe immaginare, pu fondare opportunamente, su un opera come questa, la propria giustificazione scientifica. fine e comprensibile analisi di come si costituita la moneta e di conseguenza il debito nella storia, lo consiglierei a tutti gli economisti del non c alternativa , o a quelli della crescita infinita. L argomento interessante e l approccio antropologico altrettanto Purtroppo l autore non segue un filo molto logico, inoltre dal punto di vista storico ci sono dei punti controversi Difficile trarne delle conclusioni chiare Utile solo a chi pu approfondire con studi ulteriori. Nulla di sconosciuto in questo libro, ma piuttosto nascosto nelle pieghe dei discorsi degli addetti ai lavori Alcuni concetti sono davvero ben descritti, ma non ho trovato alcuna soluzione realizzabile, democraticamente. un po tecnico ma indubbiamente molto interessante Offre prospettive diverse su molti aspetti della quotidianit economica e non che diamo per scontati ma che scontati non sono. Interessante, fluido, intuitivo anche se un po ripetitivo Molto orientato all aspetto antropologico del debito e del denaro Attimo acquisto consigliato a chi vuole approfondire. Grande racconto sull origine del debito e della Moneta descritto chiaramente ed esaustivamente da un grande antropologo Graeber mi aperto gli occhi su tante questioni determinanti per vivere una vira serena, consapevole e partecipata. David Graeber, lantropologo alle origini del movimento di Seattle e del movimento Occupy suo lo slogan Siamo il 99% , rivoluziona la teoria sociale ed economica in un libro destinato a rimanere nel tempo.In uno stile colloquiale e diretto, attraverso lindagine storica, antropologica, filosofica, teologica, Graeber ribalta la versione tradizionale sulle origini dei mercati Mostra come listituzione del debito sia anteriore alla moneta e come da sempre sia oggetto di aspri conflitti sociali in Mesopotamia i sovrani dovevano periodicamente rimediare con giubilei alla riduzione in schiavit per debiti di ampie fasce della popolazione, pena la deflagrazione di tutta la societ Da allora, la nozione di debito si estesa alla religione come cifra delle relazioni morali rimetti a noi i nostri debiti e domina i rapporti umani, definendo libert e asservimento.Mercati e moneta non sorgono automaticamente dal baratto, come sostengono gli economisti fin dai tempi di Adam Smith, ma vengono creati dagli stati, che tassano i sudditi per finanziare le guerre e pagare i soldati In questottica, il conio della moneta si diffonde per imporre la sovranit dello stato e assicurare il pagamento uniforme dei tributi Leconomia commerciale, basata sulla calcolabilit impersonale, eclissa cos le economie umane, basate sulla reciprocit personale Gli ultimi 5000 anni di storia hanno visto lalternarsi di fasi di moneta aurea e moneta creditizia, fino al definitivo abbandono delloro come base del sistema monetario internazionale nel 1971.Graeber guarda agli sviluppi di Europa, Medio Oriente, India e Cina, e individua tre grandi cicli nella lunga storia del debito LEt assiale dall800 a.C al 600 d.C , in cui si impone il potere di conio degli imperi e le grandi religioni fanno la loro comparsa Il Medioevo, dove leconomia viene demonizzata, in Europa come in Cina Let degli imperi capitalisti, delle grandi conquiste e del ritorno allo schiavismo, che vede il mondo inondato doro e dargento.Graeber esplora infine la crisi attuale, nata dallabuso di creazione di strumenti finanziari ilSaggiatore da parte delle grandi banche deregolamentate, e sostiene la superiorit morale di cittadini e stati indebitati rispetto a creditori corrotti e senza scrupoli che vogliono ridurre libert e democrazia alla misura dello spread sui titoli pubblici.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *